CREA – A Reggio Emilia il primo laboratorio di arti performative e movimento per danzatori diversamente abili

Il 3 dicembre è la Giornata internazionale delle persone con disabilità. Ha lo scopo di affermare il principio di uguaglianza e la necessità di garantire la piena ed effettiva partecipazione di tutti alla sfera politica, sociale, economica e culturale , consentendo alle persone con disabilità di vivere in modo indipendente e di partecipare pienamente a tutti gli aspetti della vita e dello sviluppo.

Art Container, progetto promosso dall’associazione XL, nato come spazio dedicato all’espressione delle arti si è dato fin dalla sua costituzione l’obiettivo di farsi fautore di iniziative a sostegno delle fragilità.
In linea con questi principi, nella giornata dedicata alle persone con disabilità, si coglie l’occasione per presentare alla città di Reggio Emilia un’iniziativa unica nel suo genere: il laboratorio CREA. Collettivo di arti performative e movimento per tutti i corpi
Il laboratorio prosegue l’attività del gruppo che si fece conoscere con il nome Danzability per anni guidato dalle coreografe Laura Matano e Federica Formentini (alla cui memoria Art Container è dedicato).
Isabel, Eleonora, Marika, Marina, Debora, Rebecca, Chiara, Sara sono i danzatori che da anni lavorano insieme ai volontari e ai coreografi per l’allestimento di spettacoli che affidano al movimento e alla danza l’espressione dell’io più profondo.
Gli stessi danzatori, guidati da Laura Matano e Davide Tagliavini, che di CREA hanno assunto la direzione artistica, coadiuvati dai volontari Nicol, Chiara, Federico e Daniel, porteranno avanti il progetto: un nuovo nome che si fa erede di un’idea diventata concreta grazie alla passione e, a volte, alla testardaggine di chi l’ha fatta avanzare e crescere fino a farla diventare qualcosa di significativo e importante per tutti ragazzi che ne fanno parte, per le loro famiglie e per la comunità tutta.
Il collettivo nasce in collaborazione con Il Giardino del Baobab e il comitato genitori Danzability.
L’attività di CREA si sviluppa intorno a un dialogo fisico in cui tutti i sensi sono coinvolti: partendo dall’improvvisazione, si danza, vivendo costantemente l’attimo presente e le emozioni che nascono spontanee. Le arti performative rappresentano uno strumento fondamentale di espressione per le persone diversamente abili. La danza dà voce a emozioni profonde e rende visibile, attraverso il movimento, la personalità e la creatività di ogni essere umano.

CREA è un laboratorio aperto, per informazioni vieni a trovarci presso la nostra segreteria, o contattaci!

CONTATTACI

Eventi in arrivo

Settembre, 2020

Nessun evento

Archivi

Categorie